sabato 7 novembre 2015

Il posto di una donna - Imtiaz Dharker

Devi stare attenta alla bocca, soprattutto
se sei una donna. Un sorriso
va soffocato con l’orlo del sari.
Nessuno deve vedere la tua serenità incrinata,
neppure dalla gioia.
Se ogni tanto hai bisogno di urlare, fallo
da sola, ma di fronte a uno specchio
dove puoi vedere la forma strana che prende la bocca
prima che la strofini via.

(Imtiaz Dharker)
India, 1954
Fonte : Da L'India dell'anima
a cura di Andrea Sirotti, Le Lettere, 2000


Imtiaz Dharker nasce a Lahore, Pakistan nel 1954.
Si autodefinisce scozzese, mussulmana, calvinista, poetessa, documentarista, disegnatrice.
Vive tra l'India, Londra e nel Galles.





Non ho pazienza per alcune cose, non perché sia diventata arrogante, semplicemente perché sono arrivata a un punto della mia vita, in cui non mi piace più perdere tempo con ciò che mi dispiace o ferisce. 
Non ho pazienza per il cinismo, critiche eccessive e richieste di qualsiasi natura. 
Ho perso la voglia di compiacere chi non mi aggrada, di amare chi non mi ama e di sorridere a chi non mi sorride. 
Non dedico più un minuto a chi mente o vuole manipolare. 
Ho deciso di non con-vivere più con la presunzione, l'ipocrisia, la disonestà e le lodi a buon mercato. 
Non tollero l'erudizione selettiva e l'arroganza accademica. 
Non mi adeguo più al provincialismo e ai pettegolezzi. 
Non sopporto conflitti e confronti. 
Credo in un mondo di opposti, per questo evito le persone rigide e inflessibili. Nell'amicizia non mi piace la mancanza di lealtà e il tradimento. 
Non mi accompagno con chi non sappia elogiare o incoraggiare. 
I sensazionalismi mi annoiano e ho difficoltà ad accettare coloro a cui non piacciono gli animali. Soprattutto, non ho nessuna pazienza per chi non merita la mia pazienza.

- Meryl Streep - 


Le donne devono sempre ricordarsi chi sono, e di cosa sono capaci. 
Non devono temere di attraversare gli sterminati campi dell’irrazionalità, e neanche di rimanere sospese sulle stelle, di notte, appoggiate al balcone del cielo. 
Non devono aver paura del buio che inabissa le cose, perché quel buio libera una moltitudine di tesori. Quel buio che loro, libere, scarmigliate e fiere, conoscono come nessun uomo saprà mai.

- Virginia Woolf  -


Buona giornata a tutti. :-)








Nessun commento: