Visualizzazione post con etichetta poesia d'amore. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta poesia d'amore. Mostra tutti i post

martedì 28 luglio 2020

Sete di te m'incalza – Pablo Neruda

Sete di te m'incalza nelle notti affamate.
Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita.
Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva riarsa.
Sete di metallo ardente, sete di radici avide.
Verso dove, nelle sere in cui i tuoi occhi non vadano
in viaggio verso i miei occhi, attendendoti allora.

Sei piena di tutte le ombre che mi spiano.
Mi segui come gli astri seguono la notte.
Mia madre mi partorì pieno di domande sottili.
Tu a tutte rispondi. Sei piena di voci.
Ancora bianca che cadi sul mare che attraversiamo.
Solco per il torbido seme del mio nome.
Esista una terra mia che non copra la tua orma.
Senza i tuoi occhi erranti, nella notte, verso dove.

Per questo sei la sete e ciò che deve saziarla.
Come poter non amarti se per questo devo amarti.
Se questo è il legame come poterlo tagliare, come.
Come, se persino le mie ossa hanno sete delle tue ossa.
Sete di te, sete di te, ghirlanda arroce e dolce.
Sete di te, che nelle notti mi morde come un cane.
Gli occhi hanno sete, perchè esistono i tuoi occhi.
La bocca ha sete, perchè esistono i tuoi baci.
L'anima è accesa di queste braccia che ti amano.
Il corpo, incendio vivo che brucerà il tuo corpo.
Di sete. Sete infinita. Sete che cerca la tua sete.
E in essa si distrugge come l'acqua nel fuoco.

- Pablo Neruda -


Henry John Stock (1853-1930), The Spirit of the Night

Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.
Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l’un l’altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…
Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto.

- Pablo Neruda -



T'amo senza sapere come, né quando, né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti.

- Pablo Neruda -





Buona giornata a tutti :-)



lunedì 20 luglio 2020

Sono cent'anni che non ho visto il tuo viso - Nazim Hikmet

Sono cent'anni che non ho visto il suo viso
che non ho passato il braccio
attorno alla sua vita
che non mi son fermato nei suoi occhi
che non ho interrogato
la chiarità del suo pensiero
che non ho toccato
il calore del suo ventre
eravamo sullo stesso ramo insieme
eravamo sullo stesso ramo
caduti dallo stesso ramo ci siamo separati
e tra noi il tempo è di cent'anni
di cent'anni la strada
e da cent'anni nella penombra
corro dietro a te.

- Nazim Hikmet -

(Stoccolma 1960, traduzione di Joyce Lussu)
da: "Nazim Hikmet, Poesie d'amore, Mondadori 1963


Norman Lindsay (1879-1969), The Blue Hat

La natura non tradisce mai il cuore che la ama.

(W. Wordsworth)



La ferita è il luogo attraverso cui la luce entra in te.

- Rumi - 




"Esiste una linea sottile che divide gli addii, da quelli pronunciati a quelli taciuti, i primi fanno male al cuore, i secondi toccano il punto più sensibile dell'anima."

(Floriana Antonelli)




Buona giornata a tutti :-)

www.leggoerifletto.it


venerdì 17 luglio 2020

Che cos’è l’inferno? - Ahmed Al-Shahawi

Che cos’è l’inferno? - chiesi.

Amare
Senza eco,
Chiedere
Senza una risposta,
Scrivere
Senza avere lettori,
Dormire
Senza che nessuno riempia i tuoi sogni,
Fare voti
Senza che ci siano dei,
Avere una chiave
E non avere casa,

Aprire la mano

E non trovare una donna che la legga.


- Ahmed Al-Shahawi -







Sto aspettando una persona, non importa se dovrò aspettare un giorno un mese o un anno.
Rimarrò qui con la pioggia o con la neve.

Se dovesse cambiare idea, questo sarebbe il primo posto dove verrebbe a cercarmi.


- The Script - 
The Man Who Can’t Be Moved 








Dilatate la vostra esistenza oltre voi stessi.

Sentitevi responsabili verso chiunque vive accanto a voi, verso chiunque incontrate: persone sole, ammalate, in difficoltà fisica, spirituale, economica.

Abbiate un sincero atteggiamento di compassione offrendo disponibilità, attenzione, comprensione, condivisione, dialogo...ma anche perizia e competenza.

Insomma....mettete sempre più cuore nelle vostre azioni, nelle vostre mani, nei vostri piedi, nei vostri sguardi, nella vostra voce. 

Curate incessantemente la "formazione" del vostro cuore in modo che l'amare il vostro prossimo non sia solo l'esecuzione di un comandamento ma la conseguenza diretta e connaturale della vostra fede.
Solo così, sul volto di coloro che avvicinate, vedrete risplendere le sembianze stesse di Cristo che vi dirà: "l'avete fatto a me." (Mt 25,40) 




Buona giornata a tutti :-)



giovedì 9 luglio 2020

Amore a prima vista - Wislawa Szymborska

 Sono entrambi convinti
che un sentimento improvviso li unì.
E' bella una tale certezza
ma l'incertezza è più bella.

Non conoscendosi prima, credono
che non sia mai successo nulla fra loro.
Ma che ne pensano le strade, le scale, i corridoi
dove da tempo potevano incrociarsi?

Vorrei chiedere loro
se non ricordano -
una volta un faccia a faccia
forse in una porta girevole?
uno "scusi" nella ressa?
un "ha sbagliato numero" nella cornetta?
- ma conosco la risposta.
No, non ricordano.

Li stupirebbe molto sapere
che già da parecchio
il caso stava giocando con loro.

Non ancora del tutto pronto
a mutarsi per loro in destino,
li avvicinava, li allontanava,
gli tagliava la strada
e soffocando un risolino
si scansava con un salto.

Vi furono segni, segnali,
che importa se indecifrabili.
Forse tre anni fa
o il martedì scorso
una fogliolina volò via
da una spalla all'altra?
Qualcosa fu perduto e qualcosa raccolto.
Chissà, era forse la palla
tra i cespugli dell'infanzia?

Vi furono maniglie e campanelli
in cui anzitempo
un tocco si posava sopra un tocco.
Valigie accostate nel deposito bagagli.
Una notte, forse, lo stesso sogno,
subito confuso al risveglio.

Ogni inizio infatti
è solo un seguito
e il libro degli eventi
è sempre aperto a metà.

- Wislawa Szymborska -

(La fine e l'inizio, Scheiwiller, 1993)



Con uno sguardo mi ha resa più bella,
e io questa bellezza l’ho fatta mia,
felice, ho inghiottito una stella.
Ho lasciato che mi immaginasse a somiglianza
del mio riflesso nei suoi occhi.
Gli parlo di tutto ciò che vuole:
delle formiche morenti d’amore
sotto la costellazione del soffione.
Gli giuro che una rosa bianca,
se viene spruzzata di vino, canta.
Mi metto a ridere, inclino il capo..e rido, rido felice
specchiata nel suoi occhi felici..

- Wislawa Szymborska -



Solo l'amore da senso a tutto ciò che viviamo. 
Da un senso profondo ad ogni sofferenza, ogni croce, ogni sacrificio. 
Da un senso nuovo ad ogni momento di amicizia, di intimità, di comunione, di gioia purissima che la vita ci regala. 
L'Amore da senso a tutto ciò che ci appare completamente privo di senso.

























Buona giornata a tutti :-)

www.leggoerifletto.it

mercoledì 17 giugno 2020

Inno alla donna - Alda Merini

Stupenda, immacolata fortuna
per te tutte le creature del regno si sono aperte
e tu sei diventata la regina delle nostre ombre
per te gli uomini hanno preso innumerevoli voli
creato l'alveare del pensiero
per te donna è sorto
il mormorio dell'acqua
unica grazia
e tremi per i tuoi incantesimi
che sono nelle tue mani
e tu hai un sogno per ogni estate
un figlio per ogni pianto
un sospetto d'amore per ogni capello
ora sei donna
tutto un perdono
e cosi come vi abita
il pensiero divino fiorirà in segreto
attorniato dalla tua grazia.

- Alda Merini -

"La notte" - Auguste Raynaud

La cosa più superba è la notte
quando cadono gli ultimi spaventi
e l'anima si getta all'avventura.

(Alda Merini, da "Superba é la notte")


Un raggio di sole, una nuvola il cui passaggio è rivelato da un'improvvisa ombra, una brezza che si leva, il silenzio che segue quando essa cessa, qualche volto, qualche voce, il riso casuale fra le voci che parlano: e poi la notte nella quale emergono senza senso i geroglifici infranti delle stelle.

- Fernando Pessoa -



"Se non attraversiamo il dolore della nostra propria solitudine, continueremo a cercarci in altre metà.

Per vivere a due, prima, è necessario essere uno".

- Fernando Pessoa -





Buona giornata a tutti :-)

www.leggoerifletto.it

martedì 2 giugno 2020

Luce, mia luce! e Dimmi se tutto è vero – Rabinandrath Tagore

Luce, mia luce!
Luce che inondi la terra
luce che baci gli occhi
luce che addolcisce il cuore!

Amore mio, la luce danza
al centro della mia vita
la luce tocca le corde del mio amore.

Il cielo si spalanca
il vento soffia selvaggio
il riso passa sopra la terra.

Le farfalle dispiegano le loro ali
sul mare della luce.
Gigli e gelsomini sbocciano
sulla cresta delle sue onde.

Amore mio, la luce s'infrange
nell'oro delle nubi
e sparge gemme in gran copia.
Gioia e serenità si diffondono
di foglia in foglia senza limiti.
Il fiume del cielo
ha superato le sue sponde
e inonda di felicità la terra.


- Rabindranath Tagore -



Mi hai fatto senza fine 
questa è la tua volontà. 
Questo fragile vaso 
continuamente tu vuoti 
continuamente lo riempi 
di vita sempre nuova. 

Questo piccolo flauto di canna 
hai portato per valli e colline 
attraverso esso hai soffiato 
melodie eternamente nuove. 

Quando mi sfiorano le tue mani immortali 
questo piccolo cuore si perde 
in una gioia senza confini 
e canta melodie ineffabili. 
Su queste piccole mani 
scendono i tuoi doni infiniti. 
Passano le età, e tu continui a versare, 
e ancora c'è spazio da riempire.

- Tagore -



“…….Si racconta che Dio decise che nessun amore sulla terra sarebbe stato del tutto impossibile, nemmeno quello tra la Luna e il Sole e fu così che creò l'eclisse.

Oggi, Sole e Luna vivono nella speranza di questo momento, nell'attesa di questi rare situazioni che sono loro consentite e che quasi mai accadono.

Quando guardiamo il cielo e vediamo il Sole coprire la Luna significa che lui è sdraiato su di lei e cominciano ad amarsi. Non sapremo mai le parole che si sussurrano a vicenda.
A questo atto d'amore Dio diede il nome di eclisse.

E la luce della loro estasi è così forte che si sconsiglia di guardare il cielo in quel momento perchè i nostri occhi potrebbero essere accecati dalla vista di tanto amore…”

(La dolce storia tra il sole e la luna – Autore non conosciuto)




                                                             Buona giornata a tutti. :-)



giovedì 26 marzo 2020

Qualcosa sarebbe accaduto - Fernando Pessoa

Sì, un momento
passi ancora
per il mio vago pensiero,
e ricordarti sarebbe tormento
se immaginare fosse disgrazia.
Sì, in quell’ora
in cui parlammo più guardando
che parlando,
derivò questa cronica esitazione
che ora ho nel ricordarti.
Apparisti
nella mia vita
come una cosa che era alla porta.
Sparisti.
Più tardi seppi del tuo eclissarti.
Tuttavia, tuttavia,
riuscisti
a prendermi un po’ il cuore.
È un cuore triste
e non
si intende con tutto
né ha modi
per farsi amare
o per immaginarlo.
Salvo quando
il tuo sguardo
ostinatamente dolce
mi faceva saltare
il cuore in petto.
Ove andavo io?
Già lo scordavo.
Sì, il mio cuore fu tuo
in quel giorno,
in quel giorno o in un altro …
Neanche vi fosse altra terra o cielo
qualcosa sarebbe accaduto.

- Fernando Pessoa -




Se non attraversiamo il dolore della nostra propria solitudine, continueremo a cercarci in altre metà. Per vivere a due, prima, è necessario essere uno.


- Fernando Pessoa - 



Ho pena delle stelle
Che brillano da tanto tempo,
da tanto tempo…
Ho pena delle stelle.
Non ci sarà una stanchezza
Delle cose,
di tutte le cose,
come delle gambe o di un braccio?
Una stanchezza di esistere,
di essere,
solo di essere,
l’essere triste lume o un sorriso…
Non ci sarà dunque,
per le cose che sono,
non la morte, bensì
un’altra specie di fine,
o una grande ragione:
qualcosa così, come un perdono?



- Fernando Pessoa -


























Buona giornata a tutti :-)

www.leggoerifletto.it



mercoledì 18 marzo 2020

Voglio un amore – Gabriele D’Annunzio

Voglio un amore doloroso, lento,
che lento sia come una lenta morte,
e senza fine (voglio che più forte
sia de la morte) e senza mutamento.

Voglio che senza tregua in un tormento
occulto sien le nostre anime assorte;
e un mare sia presso a le nostre porte,
solo che pianga in un silenzio intento.

Voglio che sia la torre alta granito,
ed alta sia così che nel sereno
sembri attingere il grande astro polare.

Voglio un letto di porpora, e trovare
in quell'ombra giacendo su quel seno,
come in fondo a un sepolcro l'Infinito.


- Gabriele D’Annunzio -


























Tu desideri un cuore,
non immagini quanto tu sia fortunato a non averlo;
il cuore non sarà mai una cosa pratica
finché non ne inventeranno di infrangibili.

da Il Mago di Oz






















Ho passato con lui tutta la vita, stava con me anche quando non c’era… nella mia testa io dormivo con lui e con lui mi svegliavo la mattina. 
Tutti questi anni non ho mai cessato di amarlo, è stata una cosa bella ma insopportabile. 
Gli amori impossibili non finiscono mai, sono quelli che durano per sempre.

da Mine vaganti



Buona giornata a tutti. :-)







venerdì 10 gennaio 2020

Non sto pensando a niente - Fernando Pessoa

Non sto pensando a niente,
e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente,
mi è gradita come l'aria notturna,
fresca in confronto all'estate calda del giorno.

Che bello, non sto pensando a niente!

Non pensare a niente
è avere l'anima propria e intera.
Non pensare a niente
è vivere intimamente
il flusso e riflusso della vita...
Non sto pensando a niente.
È come se mi fossi appoggiato male.
Un dolore nella schiena o sul fianco,
un sapore amaro nella bocca della mia anima:
perché, in fin dei conti,
non sto pensando a niente,
ma proprio a niente,
a niente...



- Fernando Pessoa -


"La poesia della terra non muore mai.
La poesia è dappertutto, nella terra e
nel mare, nei laghi e sulle rive dei fiumi,
e anche nelle città, in ogni piccolo,
semplice, banale movimento di un operaio
che dipinge l'insegna di un negozio
dall'altro lato della strada".

- Fernando Pessoa -



Ascoltami come chi ascolta piovere, 
riluce l'umido asfalto, 
il vapore si alza e cammina, 
la notte si apre e mi guarda, 
sei tu e la tua forma di vapore, 
tu e il tuo volto di notte, 
tu e i tuoi capelli, lampi lenti, 
traversi la strada ed entri nella mia fronte, 
passi d'acqua sopra le mie palpebre...
ascoltami come chi ascolta piovere.

- Octavio Paz -


 Buona giornata a tutti :-)

www.leggoerifletto.it

seguimi ed iscriviti alla mia pagina YouTube

https://www.youtube.com/channel/UCyruO4BCbxhVZp59h8WGwNg



mercoledì 4 settembre 2019

Cuore umano, la donna è il tuo riflesso - Kahlil Gibran

Cuore umano, la donna è il tuo riflesso,
e qualunque cosa tu sia, lei è;
dovunque tu viva, lei vive.

E’ come la religione
quando non la interpreta un ignorante;
come la luna
quando non è velata dalle nuvole;
come la brezza
quando non è contaminata da impurità.

- Kahlil Gibran -


Loro mi considerano pazzo perché non voglio vendere i miei giorni in cambio di oro.. 
E io considero pazzi loro perché pensano che i miei giorni abbiano un prezzo !!
  
- Kahlil Gibran -
  



"Ma io, non in sonno, ma nella più lucida veglia meridiana, vi dico che il vento non parla più soavemente alle querce giganti che al più minuscolo filo d’erba; e che grande è soltanto chi trasforma la voce del vento in un canto reso più dolce dal suo amore. 
L’opera è amore che si fa visibile."

- Kahlil Gibran - 






Buona giornata a tutti. :-)


iscriviti al mio canale YouTube