domenica 22 settembre 2013

Ti ho veduta - Paul Éluard

Ho guardato davanti a me:
in mezzo alla folla ti ho veduta,
in mezzo al grano ti ho veduta,
sotto un albero ti ho veduta.
Al termine di ogni mio viaggio,
al fondo di tutti i miei tormenti,
alla svolta di ogni risata,
che uscivi dall’acqua e dal fuoco.
D’estate e d’inverno ti ho veduta,
nella mia casa ti ho veduta,
tra le mie braccia ti ho veduta.
Dentro i miei sogni ti ho veduta.
Io non ti lascerò mai più.

- Paul Éluard -



Lei è in piedi sulle mie palpebre 
E i suoi capelli sono nei miei,
Lei ha la forma delle mie mani,
Lei ha il colore dei miei occhi,
Lei è sprofondata dentro la mia ombra
Come una pietra sopra il cielo.
Lei ha sempre gli occhi aperti
E non mi lascia dormire.
I suoi sogni in piena luce
Fanno evaporare i soli,
Mi fanno ridere, piangere e ridere
Parlare senza avere niente da dire.

Paul Eluard
 


Svegliati che io segua le tue tracce

Ho un corpo per passare la mia vita ad amarti
Ho un corpo per attenderti per seguirti
Dalle porte dell’alba alle porte dell’ombra
Un corpo per passare la mia vita ad amarti
Un corpo per sognare al di fuori del tuo sonno.

Paul Eluard


Voleva farsi piccola per stare nel suo orecchio e sussurrargli sempre parole d’amore,
voleva farsi piccola per stare nel palmo della mano o dentro una manica per farlo sentire meno solo,
voleva farsi piccola per stargli sulle labbra e baciarlo ogni volta che le socchiudeva…
Chimerica è la forma del tuo cuore

Paul Eluard


Nessun commento: