Visualizzazione post con etichetta Huub Oosterhuis. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Huub Oosterhuis. Mostra tutti i post

martedì 5 marzo 2013

Tu sei tra noi - Huub Oosterhuis


Perché Egli non voleva esser lontano è venuto il Signore.
In mezzo agli uomini venne ad abitare.
Fra voi è Colui che voi non conoscete.
Ovunque Egli è vicino, umanamente in ogni luogo.
Ma chi lo riconosce? Di lui si tace.
Fra voi è Colui che voi non conoscete.
Dio da Dio, luce da luce, custode di ogni cosa, ha volto umano,
fratello di tutti gli uomini.
Fra voi è Colui che voi non conoscete.
Vogliate dunque gli uni con gli altri farvi del bene pazientemente.
Per amor suo amatevi come Egli vi ama.
Fra voi è Colui che voi non conoscete.
Gioite spensierati, il Dio che noi adoriamo ci è vicino,
abita in mezzo a noi.

Fra voi è Colui che voi non conoscerete.

(Huub Oosterhuis)



"Non ci dovrebbe essere mancanza di coerenza o di unità nell’espressione della nostra fede e nella nostra testimonianza del Vangelo nella realtà in cui siamo chiamati a vivere, sia essa fisica, sia essa digitale. 
Quando siamo presenti agli altri, in qualunque modo, noi siamo chiamati a far conoscere l’amore di Dio sino agli estremi confini della terra.

- Benedetto XVI, 24 gennaio 2013, Festa di san Francesco di Sales



Gesù non è venuto per cercare il consenso degli uomini, ma – come dirà alla fine a Pilato – per «dare testimonianza alla verità» (Gv 18,37). 
Il vero profeta non obbedisce ad altri che a Dio e si mette al servizio della verità, pronto a pagare di persona. E’ vero che Gesù è il profeta dell’amore, ma l’amore ha la sua verità. 
Anzi, amore e verità sono due nomi della stessa realtà, due nomi di Dio. 

- Papa Benedetto XVI -




E' venuto Gesù per dirci che ci vuole tutti in Paradiso e che l'inferno, 
del quale poco si parla in questo nostro tempo, 
esiste ed è eterno per quanti chiudono il cuore al suo amore. 

- Papa Benedetto XVI - 


Preghiera per la sera

Signore, eccomi. 
Oggi mi sono liberato, almeno un poco, 
della tendenza egoista che mi spinge a dimenticarti, 
a comportarmi come se tu non esistessi, 
come se l'unico scopo della mia vita fosse il mio successo. 
Dopo il felice giorno del mio battesimo, 
tu abiti misteriosamente, 
silenziosamente con me e in me. 
Cosa sarei senza di te? 
Cosa potrei senza di te? 
Dove andrei senza di te? 
Te ne supplico, Signore, resta sempre in me.