domenica 13 maggio 2018

Le Mani della Madre di Rainer Maria Rilke e Mia Madre di Nguyen Chi Thien

Mia madre negli anniversari o nei giorni di festa
suole congiungere le mani e pregare a lungo.
Il suo vestito color zafferano è un po’ sbiadito
ma vorrei vederla tirarlo fuori per l’occasione.
La mia vita è piena di sofferenza e d’ingiustizia
mia madre deve sempre pregare per me
un figlio che ha visto così tante detenzioni
facendo scorrere rivoli di lacrime sulle guance della mamma.
Seduto accanto a lei mi trovo così piccolo
vicino a questo suo grande grande amore materno.
Madre, ho solo un desiderio
ed è di non stare mai lontano da te!
Così, ogni volta che siedi in preghiera
per tuo figlio malato e prigioniero nella giungla profonda
il vecchio sbiadito vestito color zafferano che indossi
si bagna di lacrime senza fine!

- Nguyen Chi Thien -



Dio non poteva essere ovunque, perciò ha creato le madri.

( Proverbio Ebraico )



Immagina pure che ti siano destinati nella vita molti giorni terribili; il più terribile di tutti sarà il giorno in cui perderai tua madre. [...] 
L'assassino che rispetta sua madre ha ancora qualcosa di onesto e di gentile nel cuore, il più glorioso degli uomini, che l'addolori e l'offenda, non è che una vile creatura.

- Edmondo De Amicis -



Le madri sono l'antidoto più forte al dilagare dell'individualismo egoistico. 

- Papa Francesco -



Vorrei oggi rivolgere a tutte le donne il saluto dell'angelo....
"Ave..."
Ave a tutte le donne.
Tutte le donne portano in sé questa misteriosa forza: 
"femmine per un giorno, per un'ora,....forse mai....ma madri per sempre."
Comunque.
Anche quando non hanno mai partorito.
Anche quando non ci sono più.
A queste ultime tutte va il mio pensiero riconoscente.
Così alla mia mamma che come allora mi guardava alle spalle e mi guidava e mi proteggeva, così oggi ancora continua intercedendo dall'alto dei Cieli....

alla mia mamma 

Le Mani della Madre

Tu non sei più vicina a Dio
di noi; siamo lontani tutti. Ma tu hai stupende
benedette le mani.
Nascono chiare in te dal manto,
luminoso contorno:
io sono la rugiada, il giorno,
ma tu, tu sei la pianta.

- Rainer Maria Rilke - 



Buona giornata a tutti. :-)

www.leggoerifletto.it


Posta un commento