mercoledì 30 settembre 2015

Accogli, Signore - Sant'Ignazio di Loyola

"L'uomo è creato per lodare, riverire e servire Dio nostro Signore, e così raggiungere la salvezza; le altre realtà di questo mondo sono create per l'uomo e per aiutarlo a conseguire il fine per cui è creato. 
Da questo segue che l'uomo deve servirsene tanto quanto lo aiutano per il suo fine, e deve allontanarsene tanto quanto gli sono di ostacolo. 
Perciò è necessario renderci indifferenti verso tutte le realtà create (in tutto quello che è lasciato alla scelta del nostro libero arbitrio e non gli è proibito), in modo che non desideriamo da parte nostra la salute piuttosto che la malattia, la ricchezza piuttosto che la povertà, l'onore piuttosto che il disonore, una vita lunga piuttosto che una vita breve, e così per tutto il resto, desiderando e scegliendo soltanto quello che ci può condurre meglio al fine per cui siamo creati." 

- Sant'Ignazio di Loyola -
23.Principio e fondamento, Esercizi Spirituali



1.“Alle persone che vanno di peccato in peccato, il nemico propone sempre nuovi piaceri e godimenti, perché essi persistano e crescano nei loro vizi”.

2. “È proprio del cattivo spirito rimordere, rattristare, creare impedimenti, turbando con false ragioni affinché non si vada avanti”.

3. “È proprio dello spirito buono dare coraggio, forza, consolazioni, lacrime, ispirazioni e pace, rendendo facili le cose e togliendo ogni impedimento, affinché si vada avanti nel bene operare”.

- Sant'Ignazio di Loyola -


Accogli, Signore, l’intera mia libertà.
Accetta l’offerta della mia memoria,
del mio intelletto,
e di ogni mia volontà.
Tutto ciò che io sono, ho e possiedo,
tu me l’hai dato:
tutto io ti restituisco,
e mi consegno pienamente
alla tua volontà.
Dammi solo il tuo amore,
con la tua grazia,
e io mi sento ricco abbastanza,
e non ti domando altro.

- Sant' Ignazio di Loyola -

Sant'Ignazio di Loyola 1491-1556)


La mia libertà

Prendi e ricevi, o Padre,
tutta la mia libertà,
la mia memoria,
la mia intelligenza, e tutta la mia volontà.
Tutto quello che ho e possiedo,
me l' hai donato Tu:
a Te, Signore, io lo rendo.
Tutto è tuo,
Tu puoi disporne secondo la tua piena volontà.
Accordami il tuo amore e la tua grazia,
sono abbastanza, per me.


- S.Ignazio di Loyola -



Buona giornata a tutti. :-)


www.leggoerifletto.it




Nessun commento: