venerdì 5 giugno 2015

Il vecchio faro

Un viaggio senza termine, in un mare senza confini, per ricordarci che siamo parte di un disegno tanto fantastico, quanto grande. 
Salpare e attraversare queste acque, riconoscere la voce del mare attraverso il mormorio delle onde. Ma, il mare cresce, e il leggero increspare diventa spuma bianca che si infrange con forza sul fianco della nave. 
È tempesta e la nave deve andare senza sbandare. “Sono io, sono solo, attaccato alla roccia, ti faccio compagnia. 
Illumino la tua rotta, con il lento solcare di un raggio, sono una luce che ti farà arrivare alla meta. 
Tu marinaio, sorridi, il cielo per te si illumina, conta sempre su di me”.



“Non consultarti con le tue paure, ma con le tue speranze e i tuoi sogni. 
Non pensate alle vostre frustrazioni, ma al vostro potenziale irrealizzato. 
Non preoccupatevi per ciò che avete provato e fallito, ma di ciò che vi è ancora possibile fare.”

. San Giovanni XXIII, papa -



Anche la più lunga camminata comincia con un passo.

- Proverbio indiano  -




Se resistiamo al cambiamento soffriremo inutilmente.
Dobbiamo accettare che tutto cambi,
Le persone, le situazioni, i sentimenti, la vita...
E dobbiamo accettarlo come un albero fa con il vento
piegandosi, ma non spezzandosi.

- Dan Brown - 





Buona giornata a tutti. :-)





Nessun commento: