lunedì 23 febbraio 2015

La nostra fede è come cenere - Pie Charts

Signore, la nostra fede è come cenere,
tiepida e inconsistente!
La nostra speranza è come cenere:
leggera e portata dal vento.
Il nostro sguardo è come la cenere:
grigio e spento.
Le nostre mani sono come la cenere:
quanta polvere!
La nostra comunità è come la cenere:
quanta dispersione!
Signore Dio nostro, ti ringraziamo
perché nel cammino di quaranta giorni
che oggi iniziamo,
il soffio del tuo Spirito
accende di nuovo il suo fuoco
che cova sotto le nostre ceneri.
Amen.


- Pie Charts -




Ecco che è venuto il tempo del digiuno,
pregherò sino a quando si apriranno 
le porte della misericordia,
fino a quando si illuminerà il volto 
di colui che il mio cuore ama,
fino a quando potrò di nuovo contemplare la sua gloria.
Non ho riempito la mia lampada 
dell'olio dello Spirito Santo;
spogliata di buone azioni,
la mia anima davanti a te mi rende indegno.
O mio Salvatore, salvami.



Coloro che devono nuotare nel mare e che conoscono l'arte del nuotare, si tuffano quando l'onda arriva su di loro, e si lasciano andare sott'acqua fino a che sia passata. E dopo continuano a nuotare senza difficoltà. 
Ma se essi vogliono opporsi all'onda, essa li respinge e li getta lontano. Appena essi si rimettono a nuotare, una nuova onda li investe; se essi resistono ancora, eccoli ancora respinti, e gettati lontano; essi si stancano solamente, senza avanzare. 
Si tuffino sotto l'onda, come ho detto, si abbassino, e quella passerà senza disturbarli; essi continueranno a nuotare sino a che vorranno, e porteranno a termine ciò che devono fare. 
Così è per le tentazioni. 
Sopportate con pazienza e umiltà, esse passano senza fare del male. Ma se si resta ad affliggersi, a turbarsi, ad accusare tutti, ciò ci fa soffrire rendendo più opprimente la tentazione, e ne risulta che essa è per noi non solo senza profitto, ma addirittura nociva.


- Santa Dorotea di Gaza -



"Supplichiamo con fervore Maria Santissima 
perché accompagni il nostro cammino quaresimale
con la sua protezione 
e ci aiuti ad imprimere 
nel nostro cuore e nella nostra vita
le parole di Gesù Cristo, 
per convertirci a Lui".

Dal Magistero di papa Benedetto XVI

(Angelus di domenica 26 febbraio 2012, 
I di Quaresima, Anno B)




Maria,
Madre di Gesù e Madre mia,
aiutami ad usare bene
questo Tempo di Quaresima
per trarne il massimo
profitto spirituale.
Cercherò di scoprire
i miei "punti deboli",
chiedendomi dove e quando
la mia fiducia in Dio vacilla.
Madre cara,
a Te affido
il mio cammino di conversione
e Ti dico:
Mamma, aiutami Tu;
il Tuo Cuore è il mio Rifugio!
Amen.




Buona giornata a tutti. :-)





Nessun commento: